I partiti invocano la prassi, il M5S le regole.

da fiscoggi,itMi chiedo e chiedo a voi, se avrete la bontà di leggermi, è mai possibile in un momento di estrema necessità del Paese che i partiti debbano ancora una volta anteporre le proprie tattiche dilatorie, per loro esclusivo vivacchiare, alle vere necessità, quelle si di sopravvivenza, della gente? Qualsiasi persona di buon senso, a prescindere da come si collochi politicamente, credo che non possa che rispondere “NO”. Invece questi falsi interpreti della democrazia, pur di non rendere operative le commissioni permanenti che potrebbero permettere al parlamento, come sostiene e vuole il M5S, di legiferare in aiuto dei cittadini e della PMI, si appellano alla prassi, alla consuetudine, che da sempre hanno disatteso le regole costituzionali e i regolamenti parlamentari, anteponendoli alle regole stesse per bloccare tutto. Sinceramente, vista la drammaticità del momento mi sarei aspettato l’esatto opposto ovvero che fossero eventualmente forzate le regole pur di intervenire tempestivamente a sostegno di chi sta morendo di fame e medita di suicidarsi. Ma, udite udite, è Il M5S che viene tacciato di distruttivismo della democrazia persino dal Capo dello Stato. Questa classe politica somiglia sempre di più a un povero disperato che accorgendosi di cadere in un burrone si aggrappa all’ultimo cespuglio disponibile maledicendo la merda che ci ha depositato fino ad un attimo prima perché l’ha reso estremamente scivoloso.

PENNAdOCA                                                                                                                                          09.04.2013

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

4 Responses to I partiti invocano la prassi, il M5S le regole.

  1. Flavio Lupi says:

    Sono stati abituati a fare i loro porci comodi per troppo tempo ignorando leggi e regole ed ora che qualcuno gli sta ricordando che le leggi vanno rispettate sono diventati idrofobi.
    Il problema è fino a che punto il sistema è contaminato?
    Possibile siano “tutti” collusi? A cominciare dai media che unanimemente (che strano) invece di informare distorcono le notizie pur di appoggiare il gioco al massacro del “grillino”?

    “The media’s the most powerful entity on earth. They have the power to make the innocent guilty and to make the guilty innocent, and that’s power. Because they control the minds of the masses.” (Malcom X)

  2. giuseppe golin says:

    mi sa che ci porteranno a dismettere le buone maniere….

  3. lapennadoca says:

    Questo e uno dei giochi a cui tendono e quindi una trappola in cui non cadere perché che piaccia o meno noi siamo i rappresentanti della vera democrazia, che non sta nei nostri eletti ma in tutti noi che dobbiamo stare loro vicini e aiutarli.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s