Napolitano, il finto sordo, “No ai moralizzatori distruttivi” (M5S)

da beppegrillo.itCaro Napolitano, distruttivi di che, della tua falsa e da te ulteriormente falsata democrazia? Non bastava il golpe con cui ci hai imposto Monti, ma era L’Europa che ce lo chiedeva e il baratro della nostra finanza cui ci aveva portato quella politica che oggi metti su un piedistallo, no! questo non bastava e allora hai pensato bene di dare un preincarico a un moribondo che, non avendoti portato i numeri di autosufficienza che tu stesso gli richiedevi, hai escogitato di rianimarlo un tantino inventandoti un terzo grado esplorativo affidato a fantomatici Saggi, tanto a te degli Italiani, che dici e dovresti rappresentare, che ti frega: che muoiano pure se è per salvare un politico e un partito maleodorante, ma formalmente democratico secondo i canoni della vostra accademica, fasulla democrazia. Sei il peggior Presidente che la Repubblica Italiana potesse desiderare di avere, ma, oh fine ed estimato politico, il M5S non vuole distruggere la politica, vogliamo solo cambiarne la fisionomia, da antidemocratica e affarista a democratica e finalmente di vera pubblica utilità. Come facesti finta di non sentire un boom, una volta, ora insisti nel non voler vedere che gli italiani, non il M5S, ( M5S + astenuti rappresentano più del 50%) il popolo italiano è stufo delle vostre incomprensibili alchimie che la vostra stampa di regime fa assurgere a momenti di alta politica, mentre la gente muore di fame e per depressione da voi indotta si suicida. Caro democratico Napolitano questo bipolarismo da voi fortemente voluto e difeso, come dimostra anche il tuo invito all’inciucio PD PDL, mascherato da larghe intese per la presenza di un insignificante Scelta Civica, è una iattura perché anziché dar luogo alla vera democratica alternanza, come nei paesi civili, da noi ha solo significato il mezzo per la perpetuazione della specie corrotta dei partiti. E’ con il massimo disgusto che vado questa sera a letto, ma non prenderò un valium perché io sono e voglio rimanere sveglio anche se vi farebbe piacere e  comodo il contrario.

PENNAdOCA                                                                                                                                 08.04.2013

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

6 Responses to Napolitano, il finto sordo, “No ai moralizzatori distruttivi” (M5S)

  1. Quanto disgusto, quanta rabbia ho dentro. Mi auguro che il Popolo Italiano, nel quale credo nonostante tutto, si renda conto che è in atto un golpe bianco, per garantire la continuità a questi parassiti corrotti e laidi, ed agisca di conseguenza.

    • art says:

      Una vergogna….non ha rinviato alle Camere un solo disegno di legge “ad personam” per il Nano…..tanto per dare un pò di fiducia, ed evitare di pensare che quel mezz’uomo poteva fare tutto! Ricordo ancora che qualche volta dalla folla gli veniva implorato : Non firmare, Non firmare. e lui quasi stizzito: non posso il governo è legittimato dalla maggioranza……ma vai a cag…! Il Diritto Costituzionale l’avevi studiato pure tu. VERGOGNA: anche a lui dobbiamo il “BERLUSCONISMO”..riposate in pace. ormai è fatta!!!

      • lapennadoca says:

        Non dimenticare che quando era nel PCI era definito capo della corrente migliorista, che tradotta in pratica significava trovare il modo migliore per metterlo in quel posto a quelli che lui era chiamato a rappresentare, il popolo dei lavoratori.

  2. pippo consolo says:

    Sono d’accordissimo con pennadoca.La responsabilità della attuale situazione di stallo politico è da attribuire a Napolitano,ke non contento del sobrio colpo di stato messo in atto con la kiamata di Monti(i cui risultati deleteri ottenuti sono sotto gli okki di tutti)continua a tenere Bersani sotto incarico di formare il Governo anke se consapevole ke il suo compagno di partito non ha assolutamente i numeri per avere successo!L’intento di Napolitano è kiaro:arrivare alla fine del suo mandato affinkè il Pd alla elezione del nuovo Presidente della Repubblica,alla quarta votazione possa eleggere un altro suo uomo e riavere da quest’ultimo un ulteriore incarico per Bersani……….Ma con quale esito,un ulteriore perdita di tempo a danno degli Italiani,nella speranza ke finalmente ci sia un esito favorevole per Bersani?! Se Napolitano avesse a cuore veramente gli Italiani non avrebbe perso tutto questo tempo e avrebbe già affidato l’incarico al M5S.A quel punto si sarebbe visto con kiarezza ki voterebbe le proposte di legge del Movimento e i partiti non avrebbero più la possibilità di nascondersi dietro inciuci vari volti solo a non perdere il loro potere……….!!!!!!!

  3. lapennadoca says:

    concordo pienamente con quanto affermi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s