Che il M5S faccia le paparie per candidarsi in Vaticano.

vaticanFare le paparie. Se ovviamente è questa una provocazione sotto il profilo burocratico formale, non mi risulta che vi sia alcun cardinale iscritto al Movimento e pertanto preclusi a qualsivoglia candidatura, tuttavia non lo è affatto per quel che concerne i contenuti. La chiesa, meglio i curiali manipolatori vaticani, farebbero bene, vista l’occasione che si presenta, a seguito delle dimissioni di Ratzinger, a riflettere se non sia il caso di abbandonare le trame economico-speculative, la falsa morale, lo sfarzo e i privilegi riavvicinandosi alla parola di Cristo e al vero concetto di   comunità finalmente cristiana. Anche se sono ateo credo che avrebbero il mio personale sostegno e , anche se non autorizzato a dirlo, penso di tutto il M5S, che non è un movimento religioso, tanto meno cattolico, ma sicuramente umano. Umano nel senso che cerca di riportare al centro dell’attenzione ogni singola persona, che nessuno deve essere lasciato indietro o peggio dimenticato, e se questo vuol dire anche essere cattolici, ben venga. Detto questo e chiedo scusa fin da subito per la presunzione, poiché non capisco, non l’atto delle dimissioni di Ratzinger, ma il perché farlo subito prima delle elezioni italiane, non vorrei che sia stata una mossa per non dover render conto alla storia delle malefatte continue, in combutta con il nostro marcio potere politico, con l’arrivo dello tsunami etico a seguito dell’avvento in massa del M5S nel parlamento , che non farà sconti a nessuno. Infatti il Concistoro avrebbe modo di scegliere sia il candidato più consono al nuovo quadro politico italiano sia definire gli indirizzi più opportuni tanto per la politica  vaticana quanto per la professione di fede, magari preannunciando un nuovo Concilio.

Forse sto facendo solo fantastoria, ma poiché sono convinto che l’alterazione di uno status quo si configuri come una partita a birilli dove quelli colpiti finiscono con l’abbattere anche gli altri, almeno più vicini, credo di non essere poi così lontano dal vero tenuto conto che la Chiesa è sempre stata protagonista della storia e nella storia per aver sempre saputo adeguarsi a tutti gli eventi, anche assumendo posizioni nettamente antitetiche rispetto alla sua stessa dottrina predicata.

PENNAdOCA                                                                                                                                        11.02.2013

vedi anche https://lapennadoca.wordpress.com/2012/05/28/gesu-cacciando-i-mercanti-dal-tempio-indossava-la-maglietta-del-m5s/

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s