Cristo, Che, Grillo o Cristo c’è Grillo?

L’altro giorno passando per puro caso accanto a un crocchio di politici locali ho sentito uno esclamare “Cristo c’è Grillo” e stranamente invece di cercare di capire in quale contesto e perché avesse usato questa frase mi sono detto ” pensa che mente, in sole tre parole  è riuscito a condensare una buona parte della storia delle rivoluzioni Cristo, Che, Grillo”.

Ora per non essere accusato subito di blasfemia nell’aver accostato Grillo, tanto a Gesù (per fortuna che Beppe lo stretto l’ha passato a nuoto e non camminando) quanto a Guevara, né volendo in alcun modo essere il precursore di una mitologia “grillesca”, che per altro male si addice a chi sostiene di non essere il nostro salvatore perché gli attori di questa rivoluzione siamo ciascuno di noi, se ciascuno di noi farà la sua parte, né il nostro generale che ci guida in battaglia, quanto piuttosto il cd che riproduce amplificato il suono delle nostre campane, dicevo per non risultare né blasfemo né esegeta non farò voli pindarici di comparazione. Tuttavia a prescindere dalle gerarchie, che lascio a ciascuno compilare, è innegabile che di tre rivoluzioni si tratti con la differenza che quella del M5S so di viverla fattivamente di persona e non nel racconto di altri. Sicuramente quest’ultima è una rivoluzione culturale prima che d’azione, assolutamente pacifica anche se non ci dice di porgere l’altra guancia perché di ceffoni ne abbiamo presi talmente tanti da essere sfigurati, assolutamente democratica perché cerca di ridare al popolo (demos) il potere (kratos) che gli spetta di diritto, appunto in una democrazia, e ancora una rivoluzione così incruenta da far dubitare, se paragonata a tutte quelle viste nella storia anche recente, che la si possa definire tale. Invece se ci pensate bene quella che stiamo portando avanti non solo è una vera e propria rivoluzione, ma a mio avviso anche la più grande e difficile perché si basa essenzialmente sul buon senso e il convivere civile tra persone che hanno preso coscienza, ciascuno della propria importanza e dei propri diritti che finiscono dove cominciano quelli degli altri. Insomma la rivoluzione del neoumanesimo dove l’uomo, come singola persona e non entità astratta, è rimesso al centro dell’attenzione e degli interessi.

Ringrazio quindi di poter dire “Cristo c’è Grillo”.

PENNAdOCA                                                                                                                                    12-10-2012

 

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

2 Responses to Cristo, Che, Grillo o Cristo c’è Grillo?

  1. Roberto says:

    Carino! Motlo carino…!!! Forza 5 stelle!!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s