I cittadini PENASCAIOLATI si ribellino.

Vogliamo come cittadini pretendere la CONFISCA DEI BENI di chi deruba la res publica facendone ricadere il costo sulla comunità: ovvero ancora noi?

Appena si delineano i contorni di una truffa, leggi Penati, leggi Scaiola, leggi altri mille e più come loro, perchè a scopo cautelativo non si confiscano, a questi probabili farabutti e ladri, i loro propri beni personali?

Chi ruba deve in primis restituire il mal tolto con gli interessi e poi se giudicato colpevole andare anche in galera. Ma come dicevo perchè non si inserisce nella manovra un emendamento che preveda il rastrellamento delle risorse, anzichè dai soliti noti (forse più appropriato idioti), dai soliti ladri visto che le tangenti valgono 60 miliardi di euro?

Proponiamolo a gran voce al parlamento pulito day del 10 settembre affinchè diventi l’11 settembre della politica che ha reso questo paese un merdaio maleodorante. Se poi Berlusconi, come pare abbia dichiarato a Lavitola, se ne va da questo paese di merda, penso che farebbe una grancosa, che con lui se ne andrebbe via anche una buona dose di puzza e un bel pezzo di merda di chi ha sempre negato la crisi e sostenuto che non ci troviamo di fronte a una tangentopoli bis.

Come al solito quando la nave affonda i sorci scappano. Vadano pure ma prima ci restituiscano i soldi illegittimamente trafugati e/o sperperati.

Ladri!!!! “aridatece i sordi”

PENNADOCA          01.09.2011

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s