I PD DEPENATI

Se il titolo può indurvi a pensare che tutti i maschi PD sono stati privati del membro in realtà trattasi dell’evirazione di uno solo, tal Penati. Quel Penati, già presidente della provincia milanese e oggi vice-presidente del consiglio regionale, su cui si è puntato per il nuovo rilancio del PD in Lombardia. Auguri!

Se è populismo dire che son tutti dei ladri io sono populista e giustizialista perchè non ammetto che nessuno macchiato solo dall’ombra del sospetto debba amministrare i miei soldi e dovrebbe bastare anche una sola intercettazione telefonica compromettente, anche se penalmente non rilevante, a far scattare il decadimento da qualsiasi funzione pubblica. Negli altri paesi è così, ma da noi, patria del diritto, largo alla stuola degli avvocati difensori con i loro cavilli e sofismi procedurali che solo i potenti e più ricchi possono permettersi. Già solo per questo la giustizia non è uguale per tutti. Ma non sto sostenendo che i politici, in qualche modo discussi, debbano andare subito in galera, si aspettino pure i tre gradi di giudizio, ma che almeno vengano sospesi dai loro incarichi e relativi stipendi. Se in un’ industria privata un manager viene solo sospettato di truffa scatta immediatamente il licenziamento e la sospensione degli emolumenti, perchè nel pubblico non è così? La casta si protegge!

Il caso Papa non è significativo, perchè ulteriore dimostrazione d’affetto della Lega nei confronti di Berlusconi, cui avrebbero detto: ” essendo tu Dio puoi fare tranquillamente a meno di un Papa qualsiasi, tant’è che morto un Papa se ne fa un altro”.

Appena qualcuno scopre un coperchio ti assale un tanfo di marcio e rancido che è invece lecito domandarsi, ma qualche politico onesto esiste ancora? probabilmente pochi o molto pochi perchè il problema sta nella struttura dei partiti e di come questi ti consentano di fare carriera. Se da illustre sconosciuto con le idee e i comportamenti giusti ti azzardi a tentare la strada politica in un partito ti accorgi immediatamente come tutti ti passino davanti finchè un giorno un’anima pia ti spiegherà che la politica è l’arte del compromesso e quindi se tu non scenderai a compromessi (ndr. quindi di conseguenza ricattabile) non potrai mai sperare di vederti seduto in qualsivoglia poltrona o poltroncina.

Io sono stufo di vomitare e basta.

PENNAdOCA                                                                                                                                23.07.2011

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in satira. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s