IO CE L’HO

LA MORALE: io ce l’ho allargata e nuova; le troie le chiamo escort, i mafiosi che non parlano eroi; se mi mancano voti compro parlamentari; la chiesa che a parole sembra distante, sostiene l’alto valore etico dell’ICI che non paga, dei finanziamenti alle sue scuole, del no al testamento biologico, di qualche mia bestemmiuccia e per contiguità tollera la pedofilia.

POTERE LEGISLATIVO: ho la maggioranza assoluta in parlamento che permette di fare tutte le leggi che voglio, ovvero per il bene di quel qualcuno che io chiamo popolo, il mio unico datore di lavoro, in senso figurato, visto che sono anche un libero imprenditore

POTERE ESECUTIVO: sono il capo del governo nominato dalla maggioranza votata dal popolo. Ce l’ho per me in nome del popolo.

POTERE GIUDIZIARIO: ancora mi sfugge, ma ci stiamo lavorando. La Corte Costituzionale sembra dare segnali.

TELEVISIONI: ne ho tre di proprietà e tre in condominio, ma con larga maggioranza di millesimi.

GIORNALI: alcuni ne ho, altri li faccio controllare da amici; alcuni mi sfuggono, ma la pubblicità e la finanza fanno miracoli e non dispero.

PUBBLICITA’: sono ben introdotto nella sua canalizzazione e sfruttamento

ASSICURAZIONI: ce l’ho e per fortuna che a suo tempo ho fatto passare il decreto blocca ricorsi.

BANCHE: io ne ho una “virtuale” ma preferisco fare transitare i miei conti su istituti più internazionalizzati e paradisiaci. 

SOCIETA’ DI CALCIO: anche questo ce l’ho e per la legge spalmadebiti e non per caso, l’ho anche “salvato”.

FALSO IN BILANCIO: è solo un’ipotesi di lavoro di giudici renitenti alla leva, ma non so se sia appropriata la definizione, che me l’attribuiscono. E’ comunque stato depenalizzato con valenza retroattiva.

APPALTI DI GRANDI OPERE PUBBLICHE: solo che lo volessi saprei a chi affidarli, basta che mi guardi intorno, fra i miei collaboratori che sanno come muoversi. In Russia poi sono di casa.

SCUOLA E SANITA’: privati, clericali e laici, sostenitori della mia linea liberista di governo ne conosco molti.

LAVORO: due grandi sindacati arruolati ce l’ho

MAUSOLEO: essere previdenti per il futuro eterno è senso comune a molti e io ce l’ho.

PACE: ce l’ho nel DNA (Devo Nascondere Armi) e faccio controllare Finmeccanica. 

GUERRA: quando voglio una cosa, lo sa bene il popolo che mi ha votato, prima o poi l’ottengo, come ho già dimostrato in Iraq.

COSTITUZIONE: io ce l’ho robusta e sana e me la controllano e rivedono continuamente Bossi e Fini con il puntuale disaccordo e poi avallo di Casini.

LEGITTIMO SOSPETTO: ce l’hanno molti cittadini che protestano per strade e piazze.

PENNAdOCA                                                                                                                    10.12.2010

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in satira. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s