NON SO VOI, MA IO ……

Non so voi, ma io sono disorientato.
Dicono “escort”,
“zoccola” ribadisco io
no “accompagnatrice di un membro dell’altro sesso in particolari occasioni sociali”
“ma se accompagna fin sotto le lenzuola per fare bunga bunga a pagamento?”
mi zittiscono con“guardone, moralista, gossipparo”.

Non so voi, ma io sono confuso
Dicono “globalizzazione”
“Ah, nuovo sistema coloniale per andare a sfruttare la manodopera a basso prezzo, spesso senza diritti, e invadere così i mercati mondiali con i propri prodotti” puntualizzo io,
“no, nuova concezione di economia sociale per lo sviluppo e la crescita dei paesi sottosviluppati.”ribattono,
“perchè condividono con i loro lavoratori i profitti?”
di rimando “Comunista”, chissà perchè no Cristiano.
Cerco di riprendermi“forse per globalizzazione intendete libera circolazione delle persone, idee, usanze e credi religiosi, libere di andare dove e quando vogliono in qualsiasi parte del mondo anche per sfuggire la fame, la miseria e stati oppressivi?”
“certo, mi confermano, a patto che si adeguino al nostro modo di sentire e si integrino”
“rinunciando alla loro storia, cultura?”
“taci! antioccidentale fiancheggiatore di terroristi”

Non so voi, ma io non capisco.
Uno dice “porco Di.”
io lo definisco “bestemmiatore”
dalla stessa Chiesa mi si risponde ”no! bisogna analizzare il contesto della pronuncia di tale allocuzione”
“ma se un calciatore dice la stessa cosa in preda al dolore e la rabbia per una botta ricevuta, perchè punirlo?”
“Sei un ottuso bigotto, e guarda che la persona cui ti riferisci non intendeva offendere nessuno, al massimo sé stesso”

Non so voi, ma io mi sento a capa sotto, rovesciato.
Pensavo di essere aperto e progressista e mi ritrovo moralista, gossipparo, comunista, terrorista, bigotto.
Non è che per caso dietro le nuove terminologie e accondiscendenze pretesche si nasconda l’ipocrisia del mondo dell’affare e del malaffare? Del mondo di cosa mi conviene di più?

Ah dimenticavo, se proprio dovete, non mandate nessuno a vaffanbicchiere, sarete puniti, mandatelo proprio a fanculo, che pare non sia più da considerarsi offesa.

PENNAdOCA
31.10.2010

Advertisements

About lapennadoca

PENNAdOCA Il breve profilo suo, bestiale. Nasce in uno dei più freddi gennaio a memoria d'uomo, quello del 1947 sulla confluenza del Sieve con l'Arno, in provincia di Firenze. Dopo una parentesi decennale (1952-1962) trascorsa tra le macerie, ancora evidenti, della pluribombardata Civitavecchia (RM), approda in Lombardia per conseguire la Maturità Classica e la laurea In "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" Dal 1979 risiede a Milano dove, dopo aver ricoperto per circa un ventennio funzioni manageriali di direttore commerciale in importanti aziende farmaceutiche, intraprende l'attività imprenditoriale nel settore dell'editoria elettronica scientifica e dell' e-learning. Nel frattempo ha messo su famiglia e ora si ritrova vicino una mamma papera,laureata magistra di pollaio, e una figlia ochetta laureata. Si è dedicato, nell'ambito dell'impegno civile, alla battaglia dei movimenti contro l'attuale governo illiberale e per il recupero dell'etica nella politica . Collabora con il Movimento5stelle Milano. "Scrive per hobby, prevalentemente in chiave di satira politica". N.B. Vi chiederete perchè sia scritto in terza persona, semplice, nel burlesco spirito di PENNAdOCA, questo non è il mio profilo, ma di un carissimo amico e solo l'ultima asserzione è ascrivibile a me.
This entry was posted in satira. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s